COSTA RICA … IL MONDO VERDE

SAN JOSE' - TORTUGHERO - ARENAL - MONTEVERDE - TAMARINDO

€ 3385 p/p

a partire da

minimo 2

partecipanti

partenze

partenze giornaliere

14

giorni di viaggio

voli

inclusi

Giorni di viaggio
14

Date di partenza

partenze giornaliere

Tre Modalità di viaggio

Trasferimenti condivisi ad esclusione del trasferimento in arrivo e partenza

Tutti i trasferimenti privati

Noleggio auto 4X4 – SsangYong Korando o similare dal 5° al 12° giorno

Quote a partire da
€ 3385 per persona

Un viaggio per…

Un itinerario ideale per chi desidera conoscere le zone classiche del Costa Rica

Highlights: SAN JOSE’ – TORTUGHERO – ARENAL – MONTEVERDE – TAMARINDO

Itinerario che permette di conoscere le zone classiche del Costa Rica: dalla  Central Valley con il Parco Nazionale del Vulcano Poás, le piantagioni di caffè Doka, i Giardini della Pace con un assaggio di flora e fauna del paese fino a raggiungere gli esuberanti canali del Parco Nazionale del Tortuguero. Nel cuore del paese si trova la città di La Fortuna e l’imponente vulcano Arenal che si visiterà accompagnati da una guida naturalista attraversandola sui ponti sospesi sì da godere le migliori viste sul vulcano. Monteverde con la Riserva Privata, ed infine la provincia di Guanacaste per godersi un rilassante soggiorno a Tamarindo, una vivace località balneare la cui atmosfera combina negozi di lusso, ristoranti gourmet, bar e una vivace vita notturna in ambiente naturale spettacolare.

GIORNO 1 | Italia/San Josè de Costarica
Registrazione individuale bagaglio e passeggeri presso l’aeroporto di partenza prescelto. Pasti e rinfreschi a bordo. Arrivo nel tardo pomeriggio, serata e “Benvenuto in Costarica!”  All’arrivo accoglienza all’aeroporto internazionale Juan Santamaría e trasferimento in hotel. Pernottamento in Hotel Studio, camera standard; l’hotel ha una vasta collezione di arte costaricana che comprende più di 200 pezzi famosi artisti costaricani come Rafa Fernández, Isidro Wong e altri artisti di fama internazionale.
GIORNO 2 | San Josè de Costarica: le piantagione di caffè Doka e giardini delle cascate di La Paz
Giornata dedicata alla visita della famosa piantagione di caffè Doka Coffee Estate e le Cascate di La Paz. Prendendo l’autostrada Panamericana verso la città di Alajuela, si passa davanti al Monumento al Contadino, al monumento a Juan Santamaría, eroe nazionale e il famoso Parque de los Mangos. La prima tappa è alla piantagione di caffè di famiglia Vargas Ruiz, che produce caffè dal 1931: dalla produzione alla tostatura del chicco. Quindi proseguiamento verso i Giardini delle Cascate di La Paz, un bellissimo parco naturale con oltre 3,5 chilometri di sentieri che offrono diverse attrazioni, tra cui una visita alla magnifica cascata di La Paz. La riserva si trova sul lato a nord-est del vulcano Poás, ad un’altitudine che varia dai 1.300 metri ai 1.600 metri, in mezzo alla foresta pluviale. Il parco offre ai suoi visitatori percorsi sicuri lungo un ripido canyon, con diverse piattaforme da dove si possono vedere le cascate da tutte le angolazioni. Nel Giardino delle Farfalle si possono osservare più di 25 specie di farfalle e nel laboratorio si potrà osservare lo sviluppo dal bozzolo. Nel giardino dei colibrì si potranno osservare da molto vicino più di 26 specie. Il Serpentarium espone 30 dei serpenti più belli e letali della Costa Rica, e per citarne alcuni:  il famoso matabuey, velluto, bejuquilla verde e serpente a sonagli. La Casita de La Paz è una fedele riproduzione di una casa colonica di inizio secolo. L’ultima aggiunta al parco è la mostra felina dove sono raccolti i 35 felini orfani de centro finanziato da MINAE che ha chiuso i suoi battenti. Raccomandiamo scarpe chiuse comode e possibilente con suola resistent, pantaloni lunghi e giacca leggera impermeabile; il parco si trova a circa 1600 metri sul livello del mare e può fare un po’ freddo quando le arrivano le nuvole. Prima colazione e pranzo inclusi. Pernottamento all’Hotel Studio, camera standard.
GIORNO 3 | San Jose – Tortuguero
L’affascinante cultura afro-caraibica, una combinazione di immigrati giamaicani, italiani e cinesi, predomina in questa regione e riempie l’atmosfera di aromi esotici, ritmi tropicali e colori accesi, che si mescolano al lavoro quotidiano di molti dei suoi abitanti nelle piantagioni di banane e nei porti di Limón e Moín. Dopo il Pacifico meridionale, è la regione più piovosa del paese e questo fattore, insieme alle sue alte temperature, fanno sì che l’umidità e l’evaporazine siano piuttosto elevate durante tutto l’anno. Ritrovo prestissimo in hotel per il trasferimento via terra verso l’area caraibica, attraverso lo spettacolare Parco Braulio Carrillo Nazionale. Colazione presso il ristorante privato Río Danta, a Guápiles. Proseguimento per il molo per l’imbarcarco sull’imbarcazione che porteà al Mawamba Lodge. Pranzo incluso presso il ristorante a bordo piscina. Nel pomeriggio visita del piccolo paese di Tortuguero prima di tornare al Lodge, lungo il sentiero della spiaggia. Resto del pomeriggio a disposizione sino all’ora di cena. Da luglio a settembre: Passeggiata guidata facoltativa (opzionale e con quota da pagarsi in loco) per osservare la nidificazione delle tartarughe marine. Le sue vaste pianure formate dai fiumi Pacuare, Estrella, Reventazón e Parismina, che si uniscono con alcuni canali del Tortuguero, sono il luogo ideale per essere il rifugio per la deposizione delle uova tartarughe marine. In tutta questa zona ci sono piccole città nel mezzo di piantagioni di yucca, achiote e banane, così come bellissime spiagge situate nel sud dei Caraibi, barriere coralline e aree protette con sentieri che consentono di raggiungere il cuore della foresta tropicale. Da settembre ai primi di dicembre: Nascita delle tartarughe: due mesi dopo la deposizione delle uova, le tartarughe iniziano ad emergere dalla sabbia per correre verso il mare. È un momento molto speciale poter osservare la nascita di questi piccoli di tartaruga e vederli correre verso la vita. Le tartarughe evitano la sabbia calda, quindi il momento migliore per vedere questo spettacolo è la mattina presto (dalle 5 alle 6) o alla fine del pomeriggio (dalle 17:00 alle 18:00). Questa attività non ha costi aggiuntivi: per osservarli non resta che raggiungere la spiaggia negli orari indicati e iniziare a camminare con loro. Attenzione: a)Non pagate chi si offre di trovarti un nido. Questo è un processo naturale e nessuno dovrebbe disturbare le tartarughe, tanto meno aperte o disturbare i nidi. b) Non toccarli. Le tartarughe hanno bisogno di riconoscere la spiaggia dove sono nate, perché si dice che torneranno su questa stessa spiaggia per deporre le uova negli anni a venire. C) Se ci sono predatori, non importa quanto ingiusto possa sembrare, non dovremmo interferire con questo processo naturale. d) Si prega di non toccare i nidi. Sandali o scarpe per camminare in spiaggia, andranno benissimo e da ricordare un repellente per insetti inodore e abbigliamento comodo per passeggiare “nella natura”. Pensione completa con pernottameno presso Mawamba Lodge, camera standard.
GIORNO 4 | Tortuguero
In mattinata visita guidata al Parco Mawamba:  un insieme di sentieri di proprietà logde a cui appartengono  due allevamenti di farfalle, un giardino di anfibi e iguane e piante medicinali. In questa zona è presente anche un Bio-trasformatore nel quale le acque reflue vengono trattate per essere trasformate in una fonte di gas naturale.

Nel pomeriggio giro in battello attraverso i canali del Tortuguero, dichiarato Parco Nazionale il 24 settembre 1970 e da allora i suoi confini sono stati modificati in tre occasioni (1980, 1995 e 1998) con l’obiettivo di incorporare più territorio. La sua estensione è passata da 64.701,45 a 76.937 ettari.

Di questi 50.284 sono marini e 26.653 sono terrestri. Nel caso della superficie terrestre, il 99% è utilizzato per la tutela assoluta delle risorse e 1% come sito in visita. L’area marina è dedicata al 100% alla conservazione assoluta. Un altro motivo per la sua creazione è stata la protezione della più importante spiaggia di nidificazione delle tartarughe verdi dell’emisfero occidentale. Sebbene questo parco protegga importanti specie in via di estinzione come il lamantino (Trichechus manatus) o il giaguaro, per la maggior parte dei visitatori l’attrazione principale è la tartaruga verde (Chelonia mydas) che arriva nidificare sulla spiaggia tra giugno e novembre. Il mondo acquatico si apprezza al meglio in barca, lungo gli ampi canali permettono l’osservazione della fauna.  Altre specie eccezionali nella zona sono:

  • L’Ara ambigua (Ara ambigua), uccello in via di estinzione che piano piano si sta ricreando nel Tortuguero che è uno dei principali siti di nidificazione e alimentazione.
  • Il Caimano (Caiman cocodilus), presente nei canali del Tortuguero. A volte è possibile osservarlo prendere il sole.
  • La tartaruga nera (Rhinoclemmys funerea), specie del fiume Tortuguero. Nei canali se ne possono vedere diverse.
  • La Jacana (Jacana jacana), una delle specie di uccelli più colorate presenti nei canali del Tortuguero.
  • L’Anatra Aguglia (Anhinga anhinga), caratteristico uccello dei canali del Tortuguero, è visibile sui rami mentre asciugano le ali dopo l’immersione per procurarsi cibo. Ritorno al Lodge, tempo libero per passeggiare nei giardini, fare una passeggiata lungo la spiaggia, godersi la piscina, rilassarsi nel bar o semplicemente riposare comodamente su un’amaca. Note importanti
  • L’ordine dell’itinerario può variare a causa delle condizioni meteorologiche.
  • Bevande alcoliche, bibite e acqua in bottiglia non sono incluse.
  • Durante la stagione di nidificazione della tartaruga verde, la cena viene servita dalle ore 18:45 per rispettare gli orari stabiliti dal Parco Nazionale per l’escursione.
  • Si consiglia di indossare abiti di colore scuro durante l’escursione di osservazione delle tartarughe.
  • Peso massimo consentito del bagaglio a persona: 12 Kg.
    Si consiglia un abbigliamento in cotone o fibra sintetica ad asciugatura rapida, costumi da bagno per la piscina, scarpe da passeggio, sandali, impermeabile o poncho antipioggia, cappello, crema solare, repellente per insetti, macchina fotografica, binocolo e crema solare. Pensione completa con pernottameno presso Mawamba Lodge, camera standard.

GIORNO 5 | Tortuguero – Arenal
In mattinata, trasferimento in barca al molo e poi via terra al ristorante Río Danta a Guápiles. Nel pomeriggio, proseguimento per Guápiles ad Arenal. San Carlos offre un paesaggio di eccezionale bellezza con le sue foreste, lagune, campi coltivati, fiumi di acqua calda e molto altro. Arenal, in breve… santuari dove si percepisce la pace, la purezza e il maestoso potere della natura. Mezza pensione che include il pranzo in ristorante locale. Pernottamento presso Hotel Volcano Lodge, camera superior
GIORNO 6 | Arenal
In mattinata visita guidata ai ponti sospesi. Questo progetto permette ai visitatori di osservare da vicino gli uccelli, i fiori e la vegetazione esuberante della foresta primaria. È un insieme di sentieri e ponti sospesi costruiti mantenendo l’armonia tra le strutture, elaborato dall’uomo e dalla natura, in un’area che comprende circa 250 ettari di foresta primaria. La proprietà ha una vista impressionante sul vulcano Arenal, così come la grande diga Arenal che alimenta la più grande centrale idroelettrica del Costarica. I ponti sospesi e i sentieri sono molto sicuri e l’escursione è adatta a tutte le età. I sentieri si estendono per oltre 3100 metri di lunghezza, all’interno di una zona montuosa. Durante questi tre chilometri di passeggiata si può ammirare la grande diversità di flora e fauna tipica della foresta pluviale, osservare un gran numero di uccelli e specie vegetali tropicali. Più di 50 specie di uccelli sono state registrate in questo sito, uno dei posti migliori per birdwatching nella zona. Il tour inizierà con una breve passeggiata nel Settore Penisola del Parco Nazionale del Vulcano Arenal, vicino al Lago Arenal; è un percorso accessibile di 1,5 km (1 miglio) di distanza che dura circa 1 ora. Durante questo tour, vista del lago Arenal e della catena montuosa vulcanica di Tilarán dai diversi punti di osservazione che si trovano lungo il sentiero. Si potrà raggiungere a piedi il ponte di osservazione a circa 10 metri di altezza, ammira da vicino il vulcano e scoprire la storia, i cicli attivi e la formazione geologica di questo colosso. Alla fine del sentiero, un piccolo spuntino a base di frutta tropicale fresca e quindi giro in barca lungo il meraviglioso lago.  Il tour dura circa 5 ore e sarà effettuato con una guida natutalista. Si consigliano scarpe comode da passeggio, impermeabile e repellente per insetti. Pernottamento e prima colazione presso Hotel Volcano Lodge, camera superior.
GIORNO 7 | Arenal – Monteverde
In mattinata partenza verso Monteverde. Il comune di Monteverde, situato nella parte meridionale della famosa riserva, è sorto nei primi anni ’50, voluto da un gruppo di quaccheri americani, stabilitesi qui e dediti alla produzione di latte e formaggi di qualità. Monteverde si trova a 172 chilometri a nord-ovest di San José. Il suo clima è temperato e umido, con una media di 17ºC. Le notti sono fresche e a volte fredde, quando soffia il vento d’alisei. Pernottamento e prima colazione presso l’Hotel Trapp Family Lodge, camera mountain suite
GIORNO 8 | Monteverde
Mattinata dedicata alla visita della Riserva della Foresta Pluviale di Monteverde. La Riserva Biologica Bosco nebuloso di Monteverde si è guadagnata la fama di uno dei santuari straordinari della vita selvaggia nei tropici del Nuovo Mondo. Situata sul Continental Divide nel nord-ovest del Costa Rica, la Riserva si estende

scendendo ai Caraibi e al Pacifico su entrambi i versanti. La combinazione di fattori climatici e geografici determina diverse temperature e livelli di umidità che cambiano drasticamente anche in distanze relativamente brevi. L’altezza varia da circa 800 metri nella parte bassa del fiume Peñas Blancas a 1842 metri in cima alla collina di Tres Amigos. La riserva mantiene quattro diverse comunità bioclimatiche. Ci sono più di 130 specie di mammiferi, 500 specie di uccelli, 120 specie di anfibi e rettili e più di 3.000 specie di piante (tra cui più di 500 diversi tipi di orchidee), oltre a di decine di migliaia di specie di insetti. Questa spettacolare fauna selvatica comprende il giaguaro, l’ocelot, il tapiro, il campanile, l’uccello Quetzal splendente. La proprietà ha nove diversi sentieri nella foresta pluviale, un ponte sopraelevato lungo 100 metri, negozio di souvenir e bar ristorante. Sosta inoltre presso CASEM (Cooperativa delle Donne artigiane di Monteverde). Resto della giornata libera per  escursioni facoltativa o per usufruire dei servizi dell’hotel.

Pernottamento e prima colazione presso l’Hotel Trapp Family Lodge, camera mountain suite.

GIORNO 9 | Monteverde – Tamarindo Beach
Dopo la colazione, trasferimento alla spiaggia di Tamarindo ed inizio del breve soggiorno mare. Pernottamento e prima colazione presso l’Hotel Tamarindo Diriá, camera familiare con vista sulla piscina.
GIORNO 10-11 | Tamarindo Beach
Giornate dedicate al relax e alla vita di mare. Pernottamento e prima colazione presso l’Hotel Tamarindo Diriá, camera familiare con vista sulla piscina.
GIORNO 12 | Tamarindo – San Josè de Costarica
Prima colazione e rientro verso San José. Pernottamento e prima colazione presso l’Hotel Studio, camera standard.
GIORNO 13 | San Josè de Costarica - Partenza (B)
All’ora preventivamente concordata, trasferimento privato all’aeroporto internazionale Juan Santamaría. Si ricorda che è richiesto il check-in almeno 3 ore prima della partenza del volo.

TRE SOLUZIONI PER QUESTO VIAGGIO:

  1. Trasferimenti condivisi ad esclusione del trasferimento in arrivo e partenza
  2. Tutti i trasferimenti privati
  3. Noleggio auto 4X4 – SsangYong Korando o similare dal 5° al 12° giorno

 

QUOTA DI PARTECIPAZIONE A PARTIRE DA valide sino al 30 novembre 2022:

  1. € 3.450,00
  2. € 3.850,00
  3. € 3.385,00

-Passaggio aereo con volo di linea

-Franchigia bagaglio prevista dalla compagnia aerea

-Trasferimento in arrivo e partenza su base privata

– Trattamento come previsto in itinerario

– Le escursioni e l’ingresso al Parco Nazionale durante il soggiorno a Tortuguero.

– Visita guidata al vulcano Poás, alla piantagione di caffè Doka e i Giardini delle Cascate di La Paz, con ingresso al Parco

– Passeggiata guidata ai Ponti Sospesi di Arenal

– Passeggiata guidata nel Parco Nazionale del Vulcano Arenal

– Visita guidata alla Riserva di Cloud Forest di Monteverde (ingresso incluso)

– Tasse di soggiorno

– In base al tipo di trasporto scelto: trasferimenti condiviso, noleggio 4X4 SsangYong Korando da

dal giorno 5 al giorno 12 o trasferimenti privati

-Polizza assicurativa medico-bagaglio, annullamento, Covid19

-Tasse d’uscita dal Paese (US$ 29 a persona)

-I pasti non espressamente indicati

-Le bevande ai pasti

-Le mance per guide, autisti

-Le spese personali

-Tutto quanto non espressamente indicato in programma e/o alla voce “La quota di partecipazione comprende”

partenze giornaliere